06 Nov 2021
Italiano

INVERNO IN MOTO? SI... PUO'... FARE!

Parafrasando la frase di un celebre film di Mel Brooks, certo, viaggiare in moto in inverno, SI... PUO'... FAREE! 

Sappiamo bene che la nostra passione ci porta a voler sempre cavalcare la nostra moto, tuttavia il calo delle temperature pian piano tende a farci desistere. La latitudine è la discriminante primaria per valutare se girare o meno la chiave nel cruscotto: gli amici del Centro-Sud sono assai fortunati potendo girare quasi tutto l'anno. chi vive al nord è sicuramente meno agevolato. 

Lord Baden Powerl, fondatore movimento mondiale dello scoutismo soleva dire "non esiste buono e cattivo tempo, bensì buono e cattivo equipaggiamento". in effetti, la cosa più importante è proteggere dal freddo:

* testa-collo  

* mani

* torace

* piedi

tutto il resto è ok se queste 4 parti sono calde.

Ma ora entriamo nel dettaglio.

-> TESTA - COLLO

la testa ed il collo sono tra le parti più esposte al freddo (da qui c'è la dissipazione del 12% del calore corporeo!). Cosa ottimale sarebbe avere un cupolino alto o un parabrezza (se si viaggia in scooter). Il casco consigliato è ovviamente quello integrale, possibilmente con applicazione della pellicola PINLOCK antiappannamento. sottocasco in seta, salvacollo - tubolare in pile, completano quanto di meglio si può adottare in questa stagione.

-> MANI

Molte moto in circolazione oramai, sono dotate di manopole riscaldate e/o  comodi paramani. Invece, tanti scooter e  moto nacked,  purtroppo, non danno modo alcuno di proteggere le mani dal freddo. Se non si vuole applicare le comode ma antiestetiche moffole (molto usate per i famosi raduni invernali Elefantentreffen, Agnellotreffen, ecc...), si possono utilizzare guanti in gore-tex termici, sottoguanti in seta, guanti riscaldati con tasca per alloggiamento batterie.

-> TORACE

Per proteggere il torace dal freddo (auspicando la presenza di un comodo cupolino alto o di un parabrezza), il consiglio migliore è: giacca/giubbotto tecnico 4 stagioni (impermeabile esterno + imbottitura + tecnico antivento); maglia tecnica termica; intimo tecnico termico. da alcuni anni si trovano in commercio anche dei comodi sottogiacca o gilet riscaldati, con batterie che alimentano delle resistenze davanti e dietro, in grado di riscaldare il nostro corpo per ore. L'abbigliamento tecnico si sa non  è tra i più economici, tuttavia ha molti vantaggi tra cui leggerezza, il trattenere il calore e, non da meno, il non ostacolare i movimenti durante in viaggio. 

-> PIEDI

mia nonna diceva spesso  "mi raccomando i piedi... se prendi freddo ai piedi avrai freddo in tutto il corpo". La saggezza popolare in effetti non sbaglia mai, e quindi è giusto rimarcare che la protezione dei piedi dal freddo è  fondamentale. Per viaggiare durante la stagione fredda, scarponcini o stivali impermeabili, in gore-tex ed eventualmente inserimento di sottopiedi felpati. Esistono calze termiche (corte, lunghe, collant), in grado di tenere particolarmente caldi i piedi e con minima dissipazione del calore.

 

In conclusione, il viaggio deve essere un piacere sempre e comunque, in tutte le stagioni dell'anno, e in tutte le occasioni. Usiamo sempre, quindi,  attrezzatura e abbigliamento appropriati, per avere il massimo comfort e per  viaggiare in sicurezza. E non ce ne pentiremo mai.

Buona strada! ✌

 

 

Seguici sui Social